fbpx
La classificazione degli impianti TV satellitari

La classificazione degli impianti TV satellitari

La classificazione degli impianti satellitari della CEI (Comitato Elettrotecnico Italiano)

Da alcuni anni ormai è normale vedere nei prodotti di consumo elettronici, nelle abitazioni, e in tantissime altre cose, la loro classificazione energetica, la classificazione di consumo, e via dicendo.

Ebbene, sapevate che anche gli impianti TV satellitari hanno una loro classificazione? La CEI (Comitato Elettrotecnico Italiano) ha stilato un elenco che suddivide gli impianti in base ad una serie di criteri, come la tecnologia e le possibilità di utilizzo con i vari tipi di decoder e TV in commercio; il tutto è consultabile alla Guida CEI 100-7 edizione 5 del 2017, e deriva dalle Norme europee CENELEC della serie IEC/EN 60728.

Le 8 classi degli impianti satellitari

Gli impianti satellitari vengono associati ad 8 classi: A Plus, A, B, C, D, E, F, G.

Ogni classe potrà avere anche dei +, da uno (+) fino a tre (+++), nel caso fosse presente anche una o più prese LAN (tipo RJ45) per la connessione ai servizi internet, sempre più indispensabile per tutti i nuovi servizi televisivi (basti pensare solo al servizio SKY On Demand).

In breve una semplice spiegazione di ogni classe.

Classe A Plus impianti satellitari

La classe A Plus identifica un impianto TV satellitare nell'abitazione avente una distribuzione interna monocavo con tecnologia dCSS (fondamentale per l'utilizzo dei nuovi decoder SKY-Q , la piattaforma Fluid Viewing di Sky da poco in commercio). Sia la presa TV principale che le secondarie devono supportare la tecnologia dCSS oppure SCR, multiswitch o 1° IF.

Classe A impianti satellitari

La classe A invece riguarda un impianto satellitare con una distribuzione interna monocavo SCR o multicavo 1° IF, con prese TV che supportano le tecnologie SCR, multiswitch o 1° IF.

Classe B impianti satellitari

La classe B riguarda un impianto satellitare che abbia la stessa distribuzione interna e presa TV principale della classe A, ma le altre prese TV possono supportare solo 1 tuner.

Classe C impianti satellitari

La classe C rappresenta un impianto satellitare multicavo 1° IF con la sola presa principale dotata di 2 uscite (multiswitch o 1° IF)

Classe D impianti satellitari

La classe D è simile alla precedente, ma con tutte le prese TV con 1 uscita singola.

Classi E, F, G impianti satellitari

Le ultime tre classi rappresentano vecchi impianti satellitari IF-IF ormai quasi estinti (ma purtoppo ancora presenti in diversi stabili). Tali classi possono però essere riviste e aggiornate (dal sottoscritto antennista a Milano, per esempio!), cosa che sto facendo da qualche anno, rivalutandole poi in classi A e A Plus.

La classificazione degli impianti TV satellitari

Quindi, qualora vogliate un impianto satellitare in classe A plus o rivedere i vostri vecchi impianti satellitari e portarli a categorie superiori, potete contattarmi per un sopralluogo senza impegno.

Tags: Tecnologia, Risoluzione di problemi

Ultime News

Impianti citofonici e videocitofonici

Impianto citofonico digitale: i vantaggi della modernità

Quando futuro suona alla porta Impianto citofonico: digitale o analogico? Negli ultimi anni...

Leggi

Facciate case: ecco cosa prevede il nuovo bonus facciate

Facciate case: ecco cosa prevede il nuovo bonus facciate

Il 2020 porterà con sé un nuovo incentivo per la casa Facciate case: il punto dolente di molte...

Leggi

Segnale TV assente: interviene l’antennista TV a Milano
Risoluzione di problemi

Segnale TV assente: interviene l’antennista TV a Milano

Quando sparisce il segnale TV, dilaga il panico! Segnale TV assente ed è subito terrore! In...

Leggi

Come vedere i canali russi? Chiedilo all'antennista a Milano
Canali televisivi

Come vedere i canali russi? Chiedilo all'antennista a Milano

Come vedere i canali russi a Milano Come vedere i canali russi a Milano? Dopo i miei articoli...

Leggi